Eventi

Parco Zambellini, inaugurazione sabato 28 maggio

Sabato 28 maggio, alle 18.00, si terrà l’inaugurazione e l’apertura al pubblico del Parco Zambellini in via Carmo ad Albisola Superiore, un appuntamento molto atteso che giunge al termine di un lavoro di recupero durato oltre un anno.

Molti albisolesi sono a conoscenza dell’esistenza del Parco Zambellini anche se di fatto non è mai stato aperto al pubblico. “Fin dalla sua costituzione – afferma il Presidente dell’Associazione Volontari AiB Albisola Protezione Civile Domenico Vezzolla – e con il suo insediamento presso la Villa Zambellini la nostra associazione ha colto le potenzialità del Parco e ha offerto collaborazione col desiderio di renderlo fruibile; sono stati fatti più tentativi di recupero che, purtroppo, a causa delle grosse difficoltà, sono risultati infruttuosi. L’anno scorso c’è stata la svolta: l’Assessorato all’Agricoltura del Comune di Albisola Superiore e l’Associazione Volontari AIB Albisola – Protezione civile si sono uniti e hanno iniziato a collaborare per perseguire il recupero e la valorizzazione di questo pregevole sito”.

“Si trattava – afferma l’Assessore con delega all’Agricoltura Calogero Sprio - più di un sogno che di un desiderio; lo stato di abbandono in cui versava l’area oramai da troppi anni rendeva improponibile un suo recupero attraverso il ricorso ad una ditta a cui affidare l’intervento integrale perché questo avrebbe determinato un esborso economico molto rilevante. E’ così che, con i volontari della Protezione civile, abbiamo deciso di condividere tutto ciò che era richiesto per giungere all’obiettivo; quindi insieme abbiamo fatto progetti, eseguito una profonda e accurata pulizia dell’area e investito risorse per gli interventi che necessariamente dovevano essere affidati a personale esterno qualificato. E’ stato un percorso lungo e molto faticoso ma per certi versi piacevole grazie all’armonia che ha caratterizzato ogni appuntamento nel quale ciascuno si occupava di attività diverse a seconda delle proprie competenze”.

“La pandemia – prosegue l’Assessore Sprio – ha accentuato l’esigenza dei cittadini di fruire di aree verdi che oltre ad offrire benefici sul piano psicofisico consentono lo sviluppo di una socialità in un contesto sicuro; il Parco Zambellini, con la sua collocazione vicina al centro abitato ma al tempo stesso situata in zona collinare, è in grado di offrire profumi, colori e inediti scorci sulla città. Senza l’aiuto dei volontari della Protezione civile non avremmo mai potuto raggiungere l’attuale risultato che offre un’importante opportunità al nostro territorio valorizzando appieno il lascito effettuato molti anni fa dalla famiglia Zambellini al Comune; fino ad oggi infatti di quella donazione è stata utilizzata soltanto la Villa che, oltre ad offrire spazi per la sede della Protezione Civile, offre ospitalità all’interno di mini-alloggi a 10 anziani albisolesi; da sabato 28 sarà disponibile anche il Parco che rappresenterà un bene aperto a tutti”.